sabato 28 settembre 2013

Zuppetta di cavolo nero


Sono andata per la prima volta da quando lo hanno spostato al “Roma farmer’s market” in Via Passino, nel cuore della Garbatella, a due passi dal Palladium, questi mercati promuovono la cosiddetta filiera corta, in cui il produttore viene direttamente a contatto con il consumatore, dove i prodotti provengono dalle campagne circostanti e sono tutti assolutamente di “Stagione”
Per farla breve il cavolo nero era presente in ogni banco, così…
2 cespi di cavolo nero
cipolla
sedano
carota
brodo vegetale
2 patate
concentrato di pomodoro
Preparo il brodo vegetale, nel frattempo pulisco il cavolo: è molto semplice con una mano prendo il cavolo dal fondo, l’altra la passo lungo la costa della foglia in modo da staccare la parte verde, dopodiché getto le coste che allungherebbero la cottura del cavolo facendone perdere le proprietà, è considerato un alimento utile nella prevenzione di diverse forme tumorali (cancro al colon, al retto, allo stomaco, alla prostata e alla vescica), è pieno di vitamina C ed ha  un bassissimo potere calorico…favoloso!
Faccio un trito di cipolla sedano e carota, lo metto in pentola con un filo d’olio e del peperoncino,.
Pelo le patate e le faccio a cubetti, le metto in pentola con il trito e le mando per qualche minuto, poi aggiungo il cavolo che ho tagliato a striscioline e lo lascio appassire, aggiungo  un cucchiaino di concentrato di pomodoro e poco per volta il brodo vegetale e copro con un coperchio, cuoce in 20/30 minuti.
Lo servo anche come antipasto in piccole ciotole, gustosissimo.

2 commenti:

Malgorzata Wojtkowska ha detto...

Aaaamo le zuppe, zuppette, brodo caldo, con il freddo polacco ci sta proprio bene!

Bruna Zanini ha detto...

Complimentiii sia per il blog che per le buonissime ricette! Mi sono aggiunta tra i tuoi sostenitori, se ti và passa da me. Ciaooooooooo

Posta un commento