martedì 4 dicembre 2012

Pasta…fatta in casa

 


Impastare, a mani nude, da farina e uova fino ad una palla elastica, liscia e fresca…quant’è bello creare da acqua e farina o come in questo caso da uova e farina! Può sembrare un’impresa impossibile e inutile visto l’enorme offerta di pasta già fatta bella e buona, ma provate per credere..facile e gratificante!
Per la legge italiana la “Pasta fresca all’uovo” deve contenere almeno 4 uova per ogni Kilo di farina, l’ideale però per una buona pasta è almeno 8/10 uova per Kilo di farina.
Un grande Chef italiano, meglio ancora Siciliano, Filippo La Mantia, fa la pasta usando 40 uova per Kilo! Ma lasciamolo fare a lui che sicuramente ha più manualità ed esperienza!
Ingredienti:
500 gr farina tipo “00”
5 uova fresche
1 cucchiaio di olio e.v.o. (extra vergine di oliva)
sale q.b.
Solitamente si dispone la farina a fontana su un piano, si rompono al centro le uova, un pizzico di sale e si impasta per almeno 10 minuti,  un consiglio che posso dare è provare a fare esattamente il contrario, ovvero partire dalla parte liquida, quindi dalle uova, sbatterle in un bowl e poi pian piano incorporare la farina finché il liquido sia completamente assorbito e si sia formata una palla bella liscia, impastare piegando la palla verso l’interno e poi spingendo verso l’esterno, procedere per un po’, poi mettere a riposare sotto la bowl rovesciata. 
Ora dobbiamo solo pensare alla forma che vogliamo dare alla pasta.. fettuccine, tagliatelle,  lasagne , quadrucci e chi più ne ha.. .
E’ possibile anche colorarla per creare qualcosa di più “fashion”, basta unire all’impasto dello zafferano in polvere per fare la pasta GIALLA, della zucca cotta al vapore (in questo caso diminuiamo la quantità di uova) per la pasta ARANCIONE, degli spinaci per farla VERDE o del concentrato di pomodoro per farla ROSSA e Bon Appétit !

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno, passeggiando per il web leggo che io realizzerei la pasta all'uovo utilizzando 40 uova per kg di farina. Io non ho mai fatto la pasta all'uova e se nel caso mi decidessi a farla non utilizzerei mai tutte quelle uova. Non so da dove avete preso quella pseudoricetta.
Grazie
Filippo La Mantia

elisabetta nucci ha detto...

Per me un grande onore avere un suo commento e mi dispiaccio di aver fatto il suo nome se quello che ho scritto non risponde al vero ma si tratta di aneddoto che ho appreso la prima volta nella scuola di cucina che ho frequentato e poi non più di qualche settimana fa in televisione in un programma di cucina, mi scuso ancora per la leggerezza, anche se mi aveva incuriosito molto questo suo metodo!

Posta un commento